fbpx

Il Primo Biglietto di san Valentino

Pochi sanno che Valentino era sempre circondato da bambini, che amava molto, e proprio i bambini sono i protagonisti di una delle leggende più belle del santo vescovo.

Si narra infatti, che Valentino avesse un bellissimo giardino pieno di fiori, e che tanti bambini ci venivano a giocare ogni giorno. Alla fine della giornata Valentino regalava ad ognuno un fiore da portare a casa.

Un giorno però Valentino fu imprigionato e i bambini non avevano più un luogo sicuro e pieno d’amore in cui giocare. Valentino dalla cella pensava a quei bambini lasciati soli e pregava il suo Dio per loro. Allora il Signore face fuggire dal giardino del Santo due piccioni viaggiatori che arrivarono fino alla cella dove era rinchiuso Valentino, si posarono sulla finestra della cella e presero a tubare per attirare la sua attenzione.

Valentino riconobbe i piccioni del suo giardino e legò al collo di uno un sacchetto a forma di cuoricino con una piccola chiave, quella del giardino, e nell’altro sacchettino a forma di cuore un biglietto. Nel biglietto di san Valentino c’era una frase per i bimbi: “A tutti i bambini che amo, dal vostro Valentino.”

La festa dell’amore non può che includere l’amore per i piccoli, quello che da sempre spinge anche i nostri educatori e tutti gli operatori, che siano o no a contatto con i bambini che accogliamo. Ed è lo stesso amore che sostiene i nostri donatori, che con grande generosità e sacrificio, pensano a dare ai nostri bambini momenti di gioco e spensieratezza, come una festa di compleanno o condividono con i nostri bambini momenti di festa e gioia, attraverso le nostre bomboniere e di tutto questo siamo molto grati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *